Android 4.4 KitKat provato in anteprima

Uno sguardo in anteprima alle novità introdotte da Android 4.4 KitKat, grazie ad una ROM non definitiva testata dalla redazione del sito Gadget Helpline.

In seguito all’annuncio da parte di Google e Nestlé non sono giunte informazioni ufficiali su Android 4.4 KitKat. Nessun riferimento alle novità introdotte nel sistema operativo, niente indicazioni precise sulle tempistiche necessarie per il rilascio. Tutto ciò che si conosce a proposito dell’update arriva da rumor e voci di corridoio. La redazione del sito Gadget Helpline sembra però offrire oggi qualcosa di più concreto, ovvero uno sguardo in anteprima al pacchetto.

Va fin da subito precisato che non si tratta della versione definitiva, dunque l’aggiornamento in arrivo (forse) nelle prossime settimane potrebbe contenere altre funzionalità inedite e differenze evidenti dal punto di vista estetico. La build fa infatti riferimento diretto a Key Lime Pie e non a KitKat, lasciando ipotizzare che il firmware in questione sia stato confezionato qualche mese fa, prima delle partnership tra il gruppo di Mountain View e l’azienda alimentare svizzera. Anche ricorrendo al celebre easter egg (con tap ripetuti sulla versione del software) compare l’immagine visibile in apertura, con una grande K e una fetta di limone infilzata da due bastoncini. Detto questo, è tempo di passare alle novità scovate.

Impostazioni

La prima riguarda l’introduzione di due nuove voci nel menu “Impostazioni”, ovvero “Stampa” e “Pagamenti”, quest’ultima quasi certamente dedicata alle transazioni monetarie in mobilità mediante modulo NFC. Ancora, la voce “Wireless Display” includerà la tecnologia Miracast per replicare su monitor o TV quanto visibile sul display dei dispositivi, mentre nella sezione “Wireless e Reti” trova posto una nuova opzione chiamata “Gestisci piano mobile” (“Manage mobile plan” in inglese). Ancora, è possibile disabilitare l’utilizzo del traffico dati da parte di applicazioni third party quando si è connessi a Internet tramite hotspot.

Interfaccia

Passando all’interfaccia, le modifiche notate da Gadget Helpline sono poche: effetti di transizione tra i menu più fluidi e sostituzione delle icone blu nella barra delle notifiche con altre di colore bianco. Cambia anche il layout del tastierino numerico per la composizione delle chiamate, per il quale è stato scelto un tema più chiaro, ma per il resto non sono da segnalare altri cambiamenti significativi dal punto di vista estetico rispetto a quanto visto in Android 4.3 Jelly Bean.

Immagini

Sono stati aggiunti alcuni filtri allo strumento integrato nel sistema operativo per l’editing delle immagini: Tilt-Shift, Center Focus, Negative e Posterize. Inoltre, in fase di salvataggio è possibile stabilire le dimensioni precise e regolare la qualità del risultato finale tramite un apposito slide. Sempre restando nella Galleria, figura una nuova opzione per il salvataggio delle immagini in formato PDF o per la loro stampa diretta su carta.

Applicazioni

Dal test emerge anche che sono state pre-caricate nel sistema operativo alcune applicazioni Google, come Drive, Keep e Quickoffice. Quest’ultimo è stato rilasciato proprio nelle scorse settimane in forma del tutto gratuita per i dispositivi Android e iOS.

Articolo preso da qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...