Installare applicazioni non compatibili

L’ultima frase che vorremmo leggere su Google Play è “L’app non è compatibile con alcuno dei tuoi dispositivi” oppure “non è disponibile nel tuo paese”. Ma un modo per installare app Android non compatibili (o “non disponibili”) c’è e non è nemmeno complicato: basta usare Market Helper (e avere un dispositivo rootato).

Installare Market Helper

Sì, il procedimento è semplice e indolore, ma purtroppo funziona solo dopo aver acquisito i permessi di root. Una volta che si è rootato il proprio smartphone o tablet, basta attivare l’installazione di app da Origini sconosciute dalla voce Sicurezza nel menu Impostazioni e scaricare l’APK di Market Helper dal relativo thread di xda developers.

Una volta avvenuto il download basta un tap sulla notifica e inizierà l’installazione della app.

market

Configurazione di Market Helper

Market Helper è solo in inglese, ma la configurazione dell’applicazione non è difficile. Per prima cosa sarà necessario inserire il proprio account Google e premere Activate.

Apparirà un pop-up per garantire permessi da superuser alla app: accetta. A questo punto sarà possibile scegliere quale dispositivo Android far impersonare al nostro device “non compatibile”.

Suggerimento: per evitare complicazioni meglio scegliere smartphone o tablet recenti e popolari. Un Galaxy S3 andrà quasi sempre bene.

Dopo il tipo di dispositivo è possibile scegliere operatore e paese: alcune applicazioni, specialmente i primi tempi, sono disponibili per alcuni mercati. Per rendere definitivi i cambiamenti e camuffare il dispositivo è necessario aggiornare le informazioni nella dashboard di Google.

Una volta salvate le nuove informazioni non c’è da fare altro. Basterà recarsi su Google Play e sarà possibile installare l’app che prima non era compatibile. Per tornare alle reali impostazioni di default basterà, all’inizio della procedura descritta, fare un tap sul pulsante Restore e seguire di nuovo i vari passi. In alternativa si potrà riavviare il dispositivo avendo cura di tenere una connessione Internet (3G o WiFi) attiva.

Nota: Nonostante spesso le app girino anche su dispositivi descritti come non compatibili, il funzionamento corretto in questi casi non può essere ovviamente garantito e in casi estremi potrebbero anche verificarsi instabilità generale e crash delle app.

Articolo preso da qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...