Hugo Barra risponde sulle presunte falle di sicurezza di Xiaomi

xiaomi_mipad_home_insert

Negli scorsi giorni, il produttore cinese Xiaomi è incappata in alcuni presunti problemi sulla sicurezza dei dati sensibili degli utenti. Per fortuna, gli smartphone coinvolti in questo presunto problema non sono mai stati commercializzati nel nostro paese, per cui non riguarda in prima persona noi italiani.

La risposta a queste accuse di Xiaomi non si è fatta attendere molto ed infatti, qualche ora fa, attraverso il suo vice presidente Hugo Barra, ha così commentato:

Xiaomi è una società tecnologia impegnata nel fornire prodotti di alta qualità e servizi Internet facili da usare. Crediamo che sia la nostra priorità principale proteggere i dati degli utenti e la loro privacy. Noi non carichiamo o memorizziamo informazioni private nei nostri server senza l’autorizzazione degli utenti.

La risposta in realtà è formata da frasi fatte, in quanto è chiaro che le società non possono memorizzare dei dati sempre il consenso dell’utente. Invece non viene citato assolutamente il problema relativo al servizio di messaggistica, il quale era al centro delle polemiche dei giorni scorsi. Nello specifico, gli smartphone Xiaomi invierebbero informazioni degli utenti nei propri server anche senza la necessità di creazione di un account.

Articolo preso da qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...