Archivi tag: mediatek

Un altro smartphone dalla batteria gigante

Un produttore cinese ha inserito un grande pacco batteria al proprio smartphone, in mente una durata della batteria più lunga.

 

thl

 

THL 5000 in conformità con il nome, inserisce una batteria più grossa che, associato con altre caratteristiche sono più o meno convenzionali. Ad esempio, 5″ del display Corning Gorilla Glass supporta la risoluzione 1080p, per un 1,7 GHz, octa-core design di Mediatek (il MTK6592), 2 GB di RAM, 32GB di memoria interna, e una fotocamera posteriore da 13 megapixel e Sony una da frontale 5 megapixel . L’elenco delle tecnologie supportate sono: NFC, Bluetooth 4.0, OTG, ricarica rapida, Radio FM, WiFi, GPS, e i soliti sensori.

 

La commercializzazione di questo modello THL si prevede che partirà il mese prossimo, non si capisce ancora esattamente su quali mercati e a quale prezzo verrà lanciato.

Onda V975i e V819i con Intel Atom Z3740D (Bay Trail) e Android

onda-v975i-1

onda_v819i_1

Senza sorprese, Onda V975i e Onda V819i saranno i primi tablet dell’azienda cinese basati su CPU Intel ma anche tra i primi sul mercato con processori Intel Bay Trail e Android. La presentazione ufficiale avverrà il prossimo 3 aprile.

 

L’invasione è ormai alle porte: dopo che Intel ha presentato ed introdotto i nuovi processori Intel Bay Trail-T per tablet Android low-cost da 99-199 dollari, quasi tutte le aziende hanno annunciato un aggiornamento della propria offerta mobile con questi ultimi chip Intel. Oltre allo sviluppo di due tablet con SoC Allwinner A80 UltraOcta, Onda ha presentato in queste ore i primi dispositivi con CPU Intel Bay Trail-T a 64bit. E’ un’ottima notizia non solo perché rappresenta un segnale di fiducia nei confronti dell’azienda di Santa Clara da uno dei maggiori produttori di elettronica di consumo low-cost sul mercato asiatico, ma anche perché questi modelli sono i primi tablet Intel-based dell’azienda cinese, che di solito si è sempre affidata a processori Allwinner, Mediatek (Onda V819 3G) e Amlogic (Onda V975M).

 

La conferenza ufficiale Onda avverrà il 3 aprile a Shenzhen, durante la quale l’azienda cinese presenterà due nuovi tablet con Intel Atom Bay Trail-T. Onda V975i sarà un modello premium con display da 9.7 pollici Retina (2048 x 1536 pixel), mentre Onda V819i avrà uno schermo da 8 pollici, formato 16:10, con risoluzione non ancora nota. Il nome di quest’ultimo tablet (come tutte le versioni Onda V819 oggi in commercio) ci induce a pensare che sarà un clone dell’iPad Mini.

Per ora non abbiamo informazioni sul processore utilizzato, ma potrebbe trattarsi di un Intel Atom Z3740D, lo stesso integrato nel Teclast X98 3G di qualche giorno fa. Vedremo come Onda riuscirà a “muoversi” nel nuovo mondo Intel, tenendo presente che le altre aziende sue concorrenti (PIPO, Teclast, Vido o Cube) hanno stretto collaborazioni con Santa Clara da non più di 3-4 mesi.

 

Articolo preso da qui

 

 

 

Google annuncia Android Wear, nuova versione del robottino per i wearable device

??????????????????????????

Se avevate bisogno di conferme circa l’ipotetico smartwatch di Google (ormai confermato), queste arrivano prima in forma di software che di hardware: anziché svelare l’atteso SDK per dispositivi indossabili, che comunque arriverà, BigG anticipa i tempi e annuncia Android Wear, la prima versione del robottino pensata appositamente per gli orologi intelligenti.

LEGGI ANCHE: Smartwatch Google-LG all’I/O 2014

Android Wear: Information that moves with you,” questo è lo slogan che accompagna la nascita di questa nuova versione del robottino, pensata appositamente per i wearable device, che si incarnerà per primo nel più familiare di questi: l’orologio. Lo smartwatch secondo Google infatti fornirà:

  • Utili informazioni al momento giusto. Post e aggiornamenti social, messaggistica, notifiche, news, e anche app dedicate alle fotografia (non si capisce bene se in sola visualizzazione o anche nel senso di cattura), e altro.
  • Domande e riposte. La classica hotword “Ok Google” attiverà i comandi vocali, che ormai conoscerete tutti bene. Dalle calorie nel cibo, agli appuntamenti, alle chiamate o i messaggi.
  • Controllare salute e fitness. Promemoria e riassunti della nostra attività fisica, grazie anche alle app dedicate che preferiamo. Velocità in tempo reale, distanza, cronometro e altro, sia che ci muoviamo a piedi che in bicicletta.
  • La chiave per un mondo multi-schermo. Android Wear permette di accedere e controllare altri dispositivi, come ad esempio la riproduzione musicale su smartphone o l’invio di un filmato alla TV. Le possibilità sono in mano agli sviluppatori.

Gli sviluppatori interessati possono dirigersi su developer.android.com/wear  dov’è dispoibile una Developer Preview, in modo da adattare le proprie app a funzionare in simbiosi con Android Wear.

Sulla carta insomma non sembra niente di mai visto, tutto sta però nel capirne bene l’interfaccia, quanto sia stata ottimizzata, semplificata e adattata al mezzo, che è notevolmente diverso rispetto agli ordinari smartphone. Per darvene un’idea, vi lasciamo ad un paio di filmati che non mancheranno di farvi sognare un po’, anche perché è stato confermato che LG G Watch arriverà entro l’estate, con Android Wear a bordo.

Google è comunque già al lavoro con ASUS, HTC, Motorola e Samsung, oltre che con Broadcom, Imagination, Intel, Mediatek e Qualcomm; ed anche con brand alla moda come Fossil Group, per portare sul mercato Android Wear durante il 2014. Pronti per il vostro primo smartwatch Android?

Video

Video

Articolo preso da qui

CPU octa-core MEDIATEK messa sotto stress

Mediatek continua a vantarsi di essere stata la prima azienda a mondo a costruire un processore “true octa-core” con il suo Mediatek MT6592, ovvero capace di far funzionare contemporaneamente tutti gli otto core. Nonostante questa CPU non sia stata ancora inserita in nessuno smartphone, i punteggi dichiarati sono molto buoni, quasi al pari delee CPU più blasonate.

Resta però il dubbio dell’efficienza energetica: infatti un processore, oltre ad avere un’alta potenza computazionale, è necessario che non sia tanto esoso di energia. A tal proposito, Mediatek ha pubblicato diversi video in cui il SoC octa-core (2 Ghz) viene messo sotto stress assieme ad una CPU concorrente quad-core con frequenza di clock di 2,3 Ghz.

VIDEO

Mediatek MT6592 non è il più potente

Come avete potuto vedere, il Mediate MT6592 nei primi test risulta essere qualche centinaio di punti indietro. Col passare del tempo, la sua prestazione si stabilizza evitando il calo drastico (21%) avvenuto nella CPU concorrente. Nel prossimo test assisteremo all’efficienza termica dei due SoC.

 

VIDEO

Consumi energetici

Infine viene analizzato il consumo energetico. Come vedete, il Mediatek MT6592 si dimostra molto meno esoso di risorse energetiche rispetto al processore concorrente. Questo però è solo un test di laboratorio: infatti dovremmo attendere i primi dispositivi equipaggiati con tale CPU per vederne l’autonomia reale nella vita quotidiana.

VIDEO

Articolo preso da qui

Cubot M6589s

195€ (spedizione non inclusa)

261USD (shipping not included)

CUBOT M6589S

Display: 4.7″ HD LTPS (1280×720)
CPU: MTK6589 quad core 1.2GHz
Ram: 1gb
Os: Android 4.2.1
Fotocamera: 13mpx
Memoria interna: 4gb
Dualsim: 2/3g
Batteria: 2500mAh
Lingua italiana: si

Sembrerebbe la classica cineseria ma ha prestazioni ottime, è il classico smartphone low-cost con tutto quello di cui un normale utilizzatore ha bisogno, il processore quad core da 1.2ghz fa un ottimo lavoro per mantenere fluido il nostro OS Android!
La sua punta di diamante è la sua lunga durata grazie alla batteria in dotazione da 2500mAh che anche con un quad core mantiene fino ad un giorno di autonomia il nostro smartphone!

Lo trovi anche qui